Con il termine verniciatura si indica l’operazione mediante la quale un oggetto viene rivestito di vernice per motivi estetici e/o protettivi: questa operazione ricopre quindi una fase fondamentale nel processo produttivo. Oggi l’industria delle pitture e vernici costituisce uno dei rami più importanti della chimica secondaria: sono di fondamentale importanza in quanto danno un contributo determinante alla protezione dei materiali metallici dalla corrosione e all’allungamento della vita e all’aspetto estetico di strutture quali edifici, impianti industriali, automobili etc.

Altamente improbabile trovare un materiale strutturale che non sia verniciato. Le vernici, indipendentemente dall’applicazione, vengono inglobate nell’oggetto che ricoprono, influenzandone e determinandone la fungibilità, la qualità e la vita utile.

I Prodotti vernicianti

La verniciatura
rifaidate.it

Un prodotto verniciante (PV) viene definito come:

“una miscela di prodotti chimici che, applicata in più mani mediante una sequenza ben definita di operazioni, forma una pellicola solida dotata di resistenza meccanica e chimica tale da proteggere il supporto dall’aggressione degli agenti fisici e chimici presenti nell’ambiente e dotata di caratteristiche tali, per quanto riguarda il colore, l’aspetto, il tatto e l’uniformità, da mutare l’aspetto estetico del manufatto verniciato.”

Pitture e vernici sono quindi prodotti liquidi o in polvere capaci di formare un film solido, continuo e aderente quando applicati come strato sottile sulla superficie dì un substrato. L’impiego delle vernici ha scopi protettivi o decorativi e mira a fornire alle varie superfici particolari proprietà di lucentezza, durezza, resistenza all’abrasione, resistenza chimica ecc. I substrati che più generalmente sono sottoposti al trattamento di verniciatura sono costituiti da metalli, superficie esterne ed interne delle case, legno, materie plastiche, carta, e così via.

Le principali classi di prodotti vernicianti sono:
• Al solvente
• All’acqua
• In polvere

La qualità e l’ambiente

La verniciatura
serviziproduzionelettronica.it

Il produttore di vernici non è oggettivamente in grado di controllare fino in fondo l’idoneità e la conformità dei suoi prodotti. Occorre allora, che il focus del controllo si sposti dal prodotto al processo, realizzando interventi allo scopo di regolarizzare la produzione. Sotto questo aspetto, la realizzazione del Sistema della Qualità Aziendale secondo le Norme ISO 9000 appare in grado di recitare un ruolo di importanza primaria.

Le fasi del processo industriale di verniciatura

La verniciatura
taiss.it

Questo processo industriale è suddiviso in 6 diverse fasi:

  1. Sabbiatura: Con questo termine si fa riferimento alla pulizia meccanica dello strato superficiale del pezzo, un processo che permette di rimuovere tutti i difetti e gli scarti di lavorazione.
  2. Carico del pezzo: I pezzi vengono disposti su dei supporti, che permettono il posizionamento ottimale del pezzo.
  3. Lavaggio: Si tratta di un lavaggio ai sali di zinco. Questo particolare lavaggio permette di poter sgrassare tutti i materiali da verniciare e alla fine di questa fase il pezzo viene asciugato a 180°.
  4. Verniciatura: In questa fase viene appunto verniciato il pezzo, e la tecnica utilizzata varierà a seconda della tipologia di materiale.
  5. Confezionamento: Il pezzo una volta completato verrà appositamente imballato.
  6. Spedizione: Alla fine del ciclo di lavorazione il pezzo verrà spedito.

Le protezioni da utilizzare nella fase di Mascheratura

La verniciatura
bmp-tappi.it

Una delle criticità durante il processo di verniciatura riguarda la mascheratura. Le mascherature dei prodotti da verniciare riguardano quelle parti che non devono essere verniciate per motivi che sono soprattutto di assemblaggio produttivo. Riuscire ad avere una mascheratura ottimale per ogni prodotto creerebbe un vantaggio competitivo non indifferente all’impresa.

Una risposta importante dal mercato è stata data dall’azienda BMP-TAPPI. Si tratta di un’azienda di distribuzione e produzione da anni leader europeo nel settore di tappi, chiusure e protezioni in materiale plastico, che da sempre ha rivolto attenzione ai settori dell’utomotive e delle industrie farmaceutica, meccanica, siderurgica, alimentare, chimica e cosmetica. Nata in Italia nel 1960, BMP-TAPPI produce sia tappi di uso quotidiano, come salvaroma del caffè, coperchi di spray, provette e barattoli, sia tappi più tecnici come per la chiusura di tubi, la protezione di flange e di filetti o di protezione per dadi e bulloni. In particolare i tappi per verniciatura intervengono per la protezione di filetti e altri componenti durante il processo di verniciatura e possono essere utilizzati in tutti i settori industriali.

Vi sono diverse tipologie di tappi per verniciatura, in base al materiale utilizzato. Vengono realizzati in Epdm per applicazioni a medie temperature, invece per applicazioni ad alte temperature viene utilizzato il silicone. L’adattabilità dei tappi non si limita soltanto alla tipologia di materiale utilizzato ma anche alle differenti forme che possono avere, per potersi adattare e riuscire a soddisfare ogni esigenza di mascheratura.

Questi prodotti sono riutilizzabili per la maggior parte, evitando così inutili sprechi di materiale riducendo i costi, oltretutto sono estremamente semplici da inserire ed estrarre. Tutto questo si traduce in una migliore qualità finale del prodotto.

LEAVE A REPLY