Tutti quanti avremo sentito parlare, più di una volta, del Black Friday, soprattutto di recente: ma cos’è e da dove proviene?

Il fenomeno del Black Friday arriva direttamente dall’America e, letteralmente, significa “Venerdì nero”.

black-friday

Così fu definito il giorno successivo a quello del Ringraziamento, celebrato tipicamente nel quarto giovedì di novembre, tradizionalmente dedicato, negli Stati Uniti,  allo shopping  natalizio.

Secondo alcuni, l’origine di tale nome proviene dalle annotazioni in nero sui libri contabili dei commercianti, che rappresentavano i ricavi, in netta contrapposizione con il rosso delle annotazioni, riguardanti le perdite.

Secondo altri, invece, fu definito “Venerdì nero”, dai poliziotti di Philadelphia, il venerdì successivo a quello del Ringraziamento, nel 1961, per descrivere il traffico che si era creato, grazie alle vendite promozionali indette per quel giorno.

Ancor prima del 1961, la tradizione, però, racconta che nel 1924, sempre nel giorno successivo al Ringraziamento, la catena di distribuzione Macy’s, per la prima volta, celebrò l’inizio dello shopping natalizio con sconti formidabili, ma solo più avanti, negli anni ’80, il fenomeno del Black Friday prese piede in tutti gli Stati Uniti. Da quel momento in poi, i commercianti di tutto il mondo, applicano prezzi ribassati, dando inizio al periodo più redditizio dell’anno.

Dal punto di vista economico, questo è un giorno molto importante, poiché costituisce un valido indicatore sia sulla predisposizione dei consumatori agli acquisti, sia, indirettamente, sulla capacità di spesa dei suddetti, tanto da essere attentamente osservato dagli analisti finanziari di tutto il mondo.

Amazon

Per Amazon, il  Black Friday 2016 è diventato il giorno con il maggior numero di vendite di sempre, con più di 1,1 milioni di prodotti ordinati, con un ritmo di circa 12 prodotti al secondo, stabilendo così il nuovo record di acquisti sul sito.

Inoltre, la larga diffusione dei dispositivi mobili ha giocato un ruolo fondamentale quest’anno: basti pensare che le visite effettuate, tramite dispositivo mobile, sono state pari al 57 %, e che solo il 40% degli acquisti siano stati effettuati con tale mezzo, precisamente il 27 % da smartphone e il 17 % da tablet.

Quantitativamente, sono stati incassati 771 milioni di dollari, in un solo giorno.

 Il picco maggiore è stato registrato alle 14, e alle 19 dello stesso giorno era già stato battuto il numero degli ordini stabilito il 12 luglio, in occasione del Prime Day, con 750 mila ordini.

getting-your-e-commerce-site-black-friday-ready

 I prodotti più acquistati su Amazon, durante il Black Friday sono stati: Memoria Flash USB 3.0 Lexar JumpDrive da 64GB, il videogioco FIFA17 per PlayStation 4, la stessa PlayStation 4, la Collezione Completa di Harry Potter (Edizione Speciale) e  lo spazzolino elettrico Oral-B Pro.

 

 

IL BLACK FRIDAY IN ITALIA 

In Italia il fenomeno si è diffuso solo ultimamente ma è già in aumento: già l’anno scorso si era registrato un aumento del 33,4 %, rispetto al 2014, e ha interessato soprattutto le vendite online e il settore tecnologico.

unieuro

Complice la massiccia campagna pubblicitaria messa a punto dai brand di moda, dai grandi colossi dell’e-commerce come Amazon, E-bay, Zalando e da catene di distribuzione, soprattutto di elettronica, come Mediaword, Unieuro,Trony ed Euronics.

Gli italiani hanno acquistato maggiormente capi d’abbigliamento (41,7%), dispositivi elettronici (32%), per lo più tablet, smartphone nootbook, macchine fotografiche e TV.

In termini economici, questo significa sostanzialmente che anche i consumatori italiani sono molto  più predisposti a comprare online e che il fenomeno dei regali natalizi acquistati a novembre, ha finalmente un margine di crescita, invertendo la tipica tendenza di effettuare gli acquisti nell’ultimo periodo, a ridosso delle festività.

Solo fino a pochi anni fa, lo scetticismo nei confronti della vendita online era ancora molto diffuso.

saldi_29062016_thumb400x275Secondo i dati del portale Black-friday.sale e Cuponation.it, quest’anno, la spesa media pro capita dei consumatori italiani, nella giornata di venerdì 25 novembre, è stata di 112 euro, cresciuta del 25% rispetto al 2015, quando ogni italiano spese 79 euro. È un risultato che supera le previsioni stimate di circa 20%; della stessa percentuale è salito anche il numero di negozi aderenti all’iniziativa.

Le tre città in cui sì è acquistato di più sono state Roma, Milano e Napoli.

Il Black Friday è recentemente stato seguito dal Cyber Monday, il primo lunedì successivo al giorno del Ringraziamento, caratterizzato da grandi ribassi online sui prodotti di elettronica.

LEAVE A REPLY