Il Business Model Canvas è uno strumento strategico da non confondere con il Business Plan. Si presenta sotto forma di schema grafico ed è fondamentale per sviluppare nuovi modelli di business o a perfezionare quelli già esistenti.
Il  “modello di business”, o business model, è definito come “la logica in base alla quale un’organizzazione crea, distribuisce e cattura valore”. Un’impresa crea valore per i suoi clienti quando riesce a soddisfare un bisogno, riesce a  realizzare un desiderio o trova la soluzione ad un problema.

Sfruttando la logica del “pensiero visivo”, il Business Model Canvas (Canvas=tela) aiuta a creare e descrivere qualsiasi modello di business con semplicità e immediatezza. Ciò consente di semplificare concetti complessi che riguardano il funzionamento dell’azienda, rendendoli comprensibili a tutti.

Perché utilizzare il Business Model Canvas?

Business Model Canvas
Alexander Osterwalder, l’ideatore del modello.
innoboard.de

Grazie all’intuizione di Alexander Osterwalder (il suo ideatore) questo modello ha rivoluzionato il modo di rappresentare un modello di business. Capire infatti gli elementi e le dinamiche che riguardano il funzionamento di un’azienda non è semplice. Il Business Model Canvas semplifica questa attività grazie alle sue caratteristiche: la sua semplicità d’uso e il suo vantaggio comunicativo.

Non è l’unico sistema esistente a descrivere il modello di business, tuttavia gli altri risultano estremamente complessi e poco intuitivi. Il modello di Osterwalder invece propone una sintesi funzionale di tutti questi modelli in un modello unico, graficamente intuitivo, facile da capire ed estremamente esaustivo.

Come funziona il Business Model Canvas?

Business Model Canvas
i.ytimg.com

Mediante il Business Model Canvas è possibile scorporare tutte le funzioni aziendali e creare tra loro le relazioni necessarie che alla fine determineranno il valore aggiunto. Per strutturare correttamente il business model bisogna prendere in considerazione gli elementi costitutivi di un’impresa, ovvero:

Clientela: descrive i differenti gruppi di persone e/o organizzazioni ai quali l’azienda si rivolge. Si tratta di un blocco fondamentale perché ci permette di costruire il pacchetto di prodotti e servizi in relazione alle differenti esigenze di ogni segmento di clienti.

Value Proposition: ovvero il valore aggiunto per i diversi segmenti di clientela. La domanda da porsi e a cui dare una risposta con la Value Proposition è “Perché i clienti dovrebbero scegliere il mio prodotto/servizio?”. Questa sezione contraddistingue l’azienda ed è determinante per il successo del modello di business.

I canali di distribuzione : viene descritto come l’azienda raggiunge un determinato segmento di clientela per presentargli e fornirgli la sua proposta di valore. I Canali rappresentano  punti di contatto tra l’azienda e i suoi clienti.

Relazioni con la clientela : viene descritto il tipo di relazione che l’azienda stabilisce con i diversi segmenti di clienti.

 Flusso di ricavi generati dalla vendita dei prodotti/servizi: viene descritto li flusso di ricavi che l’azienda ottiene dalla vendita dei prodotti/servizi a un determinato segmento di clientela. Devono essere tenute in considerazione in questo blocco il prezzo e la modalità di pagamento, fondamentali per regolare i flussi finanziari e rendere il modello di business funzionante.

Le risorse umane necessarie per lo sviluppo: racchiude gli assets strategici di cui un’azienda deve disporre per dare vita e sostenere il proprio modello di business.

Le attività chiave : ovvero le attività che devono essere svolte per far funzionare il modello di business. Vengono descritte le attività strategiche che devono essere compiute per creare le proposte di valore, raggiungere i clienti, mantenere le relazioni con loro e generare ricavi.

I partner chiave necessari per lo sviluppo dell’idea di business: ovvero la rete di fornitori e partners necessari al funzionamento del modello di business aziendale.

I costi: vengono definiti i costi che l’azienda dovrà sostenere per rendere funzionante il proprio modello di business.
Nel Business Model Canvas la struttura dei costi viene definita nella fase finale perchè deriva dalla struttura dei blocchi relativi alle attività chiave, ai partner chiave e alle risorse chiave.

Tutti gli elementi dovranno essere inseriti in un grafico diviso in 9 blocchi:

Business Model Canvas
Lo schema rappresentativo del Business Model Canvas.
raffineriacreativa.it

Quali sono i vantaggi del Business Model Canvas?

Business Model Canvas
cvandinterview.com

Questo modello non è importante soltanto per Start up o nuovi progetti imprenditoriali, infatti anche importanti società internazionali utilizzano il Business Model Canvas per lo sviluppo del proprio business. Questo testimonia come il modello sia efficace e performante.

I  vantaggi di questo modello sono diversi :

• Si tratta di uno strumento completo, in quanto raggruppa tutti gli elementi costitutivi dell’impresa;
• È immediato, diretto e facile da capire, perché sfrutta il linguaggio visivo;
• È orientato al risultato;
• Necessita di un lavoro in team per la sua realizzazione, permettendo di ridurre i conflitti interni.

 Il Business Model Canvas ha completamente rivoluzionato l’operatività di tutte le aziende nella elaborazione di un modello di business, permettendo di avere “Il Business in una pagina”.

LEAVE A REPLY