Alibaba, colosso cinese dell’e-commerce, investirà nel prossimo triennio 15 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo per sfidare i due colossi americani Google Amazon. Gli investimenti di Alibaba saranno indirizzati principalmente al potenziamento dei sistemi di  cloud e all’intelligenza artificiale. Gli investimenti del gruppo cinese in R&S ad oggi erano stati di circa 6 miliardi di dollari, ben al di sotto delle cifre spese dagli altri due colossi. Google investe 13 miliardi di dollari e Amazon 16 miliardi di dollari.

La gestione degli investimenti di Alibaba sarà affidata all’accademia Damo, e verrà guidata da Jeff Zhang, capo della divisione tecnologia del gruppo.

Il programma

Alibaba
Jeff Zhang, responsabile della tecnologia del gruppo, parla alla Conferenza Informatica di Alibaba a Hangzhou. scmp.com
Il nome del programma è Damo Academy , acronimo che sta per:

  • discovery (scoperta)
  • adventure (avventura)
  • momentum (impeto)
  • outlook (prospettive)

L’Accademia disporrà di diversi laboratori di ricerca sparsi per il mondo, incluso uno in collaborazione con l’Università di Berkeley. Potrà inoltre contare su consulenti dell’Università di Pechino e di alcune delle principali università americane, tra cui il Mit e Princeton.

Jeff Zhang riguardo l’accademia ha detto: sarà all’avanguardia per sviluppare le tecnologie di nuova generazione capaci di stimolare la crescita di Alibaba e dei nostri partner. Il numero 1 del gruppo Jack Ma ha confermato la volontà di aggiungere 2 miliardi di clienti e creare 100 milioni di posti di lavoro nei prossimi 20 anni.

Alibaba ha grandi mire espansionistiche al di fuori della Cina. Lo scorso anno grazie anche all’acquisizione di Lazada.com (sito di e-commerce di Singapore), è diventato leader del mercato nel sud-est asiatico. Ha cercato anche di acquisire MoneyGram, azienda operante nel mobile payment, ma l’acquisizione è attualmente in fase di stallo per valutare eventuali minacce alla sicurezza nazionale Statunitense.

Un modello di Business differente

Alibaba
alibabagroup.com
3 sono i pilastri su cui si basa la forza di AlibabaTaobao, Tmall e Alipay.

Su Taobao ci sono più di 7 milioni di produttori che offrono più di 800 milioni di prodotti. I produttori pagano Alibaba con la pubblicità che devono generare per far emergere le loro offerte. Grazie a questa piattaforma Alibaba domina il 90% del mercato cinese dello shopping online. Tmall funge da vetrina dei grandi marchi, i big dell’e-commerce versano un deposito e pagano commissioni ad ogni transizione. Alibaba così riesce a controllare la metà delle transazioni professionali del business-to-consumer. Alipay, è una piattaforma per i pagamenti online simile a Paypal.

In Cina le transazioni commerciali avvengono quasi esclusivamente su Internet e il bacino dei consumatori è gigantesco. Ogni mese Alibaba può contare su mezzo miliardo di utilizzatori di smartphone.

Nonostante Amazon e Google abbiano un giro d’affari complessivamente più grande, hanno un potenziale di crescita minore, dovuto al fatto di avere un accesso limitato al mercato cinese.

LEAVE A REPLY